Green Computer

Noi amiamo i computer e i videogiochi

Giocare online? Che divertimento!

che divertimento giocare on line

Credete a me: nel gioco online ci sono così tante possibilità e opportunità di divertimento che voi nemmeno riuscite a immaginare. Ci sono infatti anche molte cose e molte strade che potete seguire se volete raggiungere un buon risultato dal punto di vista sociale, ossia se volete farvi qualche buon amico online, e dunque persone che magari non conoscete di persona, ma con cui potrete passare il tempo e divertirvi insieme.

Ma pensate che un qualsiasi gioco valga un altro? Oppure voi pensate che vi sia una possibile e maggiore utilità e possibilità di amicizia nel fatto di giocare online a un gioco di ruolo o che invece sia preferibile un gioco di azione, o anche un gioco sparatutto in prima persona, oppure e invece un gioco sportivo, che sia di simulazione o che sia invece del tipo gestionale? Voi quale genere preferite? E a quali di questi preferite giocare, voi? E a quali giocate in concreto?

Read More

Il videogioco come forma di arte

videogioco come forma d' arte

Molti pensano che anche il videogioco sia giunto negli ultimi anni e in maniera sempre più valida e crescente a essere una vera e propria forma di arte, e questo in specie per quelli che si caratterizzano per forme grafiche o storie di particolare complessità. Da questo punto di vista è chiaro che un ostacolo a questo riconoscimento è il perenne riconoscimento, che è senza alcuna ombra di dubbio un vero e proprio pregiudizio, per cui i videogiochi altro non sarebbero se non una cosa da bambini o da ragazzini.

Ciò determina dunque che il videogioco sia sempre sottovalutato, e in questo senso è rafforzato da quelli che sono i videogiochi più commercializzati, che si offrono proprio per un pubblico più giovane. Solo gli sparatutto e gli sportivi si offrono apertamente anche agli adulti, ma con il problema che è raro che un gioco che pertenga a un genere come questi possa anche essere considerato una vera e propria forma di arte nel mondo e nel campo video ludico in specie.

Read More

Divertirsi con Left 4 Dead!

divertirsi con Left Dead

Ed ecco un esempio di gioco che vi avevo citato in un altro post di questo mio blog come uno di quegli sparatutto che io ritengo tra i più belli attualmente presenti sul mercato. E insomma io penso che da questo punto di vista voi dobbiate per forza sapere che si tratta di un survival horror online con gli zombie, che a volte sono nemici e a volte potete usarli addirittura pure voi. Bisogna vedere se e quanto gli zombie vi facciano paura però, sia ben chiaro!

Ma allora dovremmo poi considerare se Left 4 Dead faccia anche al caso vostro: io penso che a oggi esistono su YouTube moltissimi esempi di persone che fanno vedere i gameplay dei videogiochi sia online che anche e pure offline nei video caricati su quel sito, là dove infatti potete allora valutare un gioco vedendolo direttamente giocato. E altrimenti in caso concreto potrete anche guardare e considerare le recensioni che siano scritte, se invece preferite informarvi in questo modo.

Sia ben chiaro che secondo me però guardare qualche video possa darvi un primo aiuto: e infatti dovete anche sapere che Left 4 Dead non è gratuito, in quanto deve prima essere acquistato. Però non ha alcun abbonamento, e basta pagarlo una volta, e questo senza pensare però che costi troppo: anzi, non solo costa poco, ma molto spesso Steam offre grandi sconti per il loro acquisto!

Corri, spara e sopravvivi!

Io vi dico comunque di stare bene attenti a controllare se vi piaccia o meno prima di comprarlo, perché non si sa mai che poi veniate qui a fare storie a me per un cattivo consiglio. E infatti, se siete appassionati di survival horror con gli zombie sia ben chiaro che questo gioco sarà del tutto perfetto per voi: e allora abbiate cura di avere attenzione alla tutela necessaria di una modalità di gioco aggiornata. Ed ecco allora che una grande attenzione dovrebbe considerarsi nei trailer del gioco.

Esistono anche qui in questo specifico gioco un gran numero di modalità, che possono dare così molte possibilità di gioco a una varietà e a un valore di complessiva attenzione in circa e in relazione a qualsiasi gusto: sia dal singolo che al multiplayer anche, e così come anche con una modalità avversario in cui potete giocare a turno da sopravvissuto prima e da zombie anche e dopo, contro gli altri sopravvissuti in gioco.

Il mondo degli hikikomori

mondo degli hikikomori

Esiste un fenomeno che è molto ma molto diffuso soprattutto in Giappone, e che infatti prende un nome tutto proprio proprio ed esattamente a partire da questo paese. In realtà però si può riconoscere senza troppa difficoltà come questo fenomeno si stia per diffondere in tutto il mondo, dagli Stati Uniti di America fino anche alla nostra Europa, e pure in Italia. Questo fenomeno deve essere controllato con grande attenzione per il futuro delle generazioni dei più giovani.

Si parla allora e in specie di hikikomori, e sono persone che dedicano tutta la loro vita a cose immaginarie come giochi online, computer, anime e cartoni animati, manga e fumetti e così via, e che rendono però pure questa loro passione come una cosa morbosa e totalmente sbagliata, visto che arrivano addirittura a non uscire mai di casa, se non quando questo gli diventa del tutto obbligatorio come per la scuola o il lavoro (e, se riescono, provano anche a lavorare da casa!).

Insomma, è evidente come un simile problema che nasce da un uso distorto e morboso della tecnologia e della animazione e dei fumetti possa divenire pericoloso per la salute e per la socialità di una persona o di un gruppo di persone. Perché come anche voi saprete non si può di certo vivere di sole amicizie online, ma è necessario senza dubbio trovare e farsi anche degli amici nella vita reale. Insomma, prestate grande attenzione a questa cosa e non sottovalutatela mai.

La necessaria attenzione

E allora è necessario stare ben attenti a non esagerare mai quando si gioca online o si seguono queste cose, per non rischiare di crollare e di diventare anche noi degli hikikomori. Io penso che una analisi oggettiva e fatta per bene della nostra propria vita e di come viviamo ogni giorno della nostra vita può e potrà aiutare a controllare se ci si stia indirizzando a questa esistenza da hikikomori o se invece ci si sta ancora entro confini validi e ragionevoli e senza rischio di superarli.

Non si può infatti partire dalla presunzione infondata che non ci si possa mai cadere e che sia una cosa solo da ragazzi del Giappone o diversi da noi, perché è invece un fenomeno che può bene pian piano insinuarsi nella nostra vita e conciarci a nostra volta come veri e propri hikikomori nipponici, con tutti i rischi e le brutte cose che ne conseguono.

Videogiochi per tutta la famiglia

videogiochi per tutta la famiglia

Non è assolutamente vero che i videogiochi sono solo per i ragazzi, ma al contrario, potrebbe diventare un modo diverso e molto piacevole per trascorrere del tempo in famiglia. Non sono mai stata una di quelle mamme che impone il NO assoluto, senza prima poter capire perché i miei figli desiderano qualcosa; sicuramente loro non avevano pensato anche di poter giocare con papà e mamma, ma io ho deciso di provare ad entrare nel mondo dei video giochi, ho chiesto anche a mio marito di aiutarmi a scegliere nel modo giusto e credo proprio che non sbaglierò.

Credo di comprare una Nintendo, mi sembra tra quelle più adatte per giocare con tutta la famiglia, i miei figli sono piccoli e non hanno ancora bisogno di una super mega console, quindi sono già pronta per il prossimo acquisto di Natale. Parlando con amiche mie che ne hanno già una, ho scoperto che esistono moltissimi giochi multi giocatore, che ti permettono di essere totalmente attivo mentre giochi. Che grande cambiamento, ho sempre pensato che i videogiochi alle console non ti permettessero di interagire, ma non solo ho scoperto che puoi interagire e comunicare con altri giocatori.

Intendo dire che, il modo di giocare attivo, prevede che tu ti muovi mentre giochi e si tratta di una forma di gioco molto attiva, nella quale e grazie alla quale ti diverti di più. Ti consiglio di stare sempre attenta, soprattutto con i bambini, perché sai come si muovono repentinamente, e l’ultima cosa che vogliamo succeda è quella di far male al piccolo.

Mi diverto con i miei figli

Sono una mamma all’antica per certi fronti, non molto tecnologica, quindi mi sono davvero piacevolmente sorpresa nel vedere come si può giocare insieme; abbiamo fatto una prova da amici un paio di settimane fa, e sono sempre più convinta di comprarlo per le prossime feste. Ci siamo trovati in ben 10, cinque contro cinque a giocare, divisi per squadre.

Credo che siamo rimasti tutti molto soddisfatti dall’esperienza, e tutto sommato sembra anche un buon modo per rimanere in forma, soprattutto se scegli i giochi sportivi, come ping pong o tennis,sei live ero di muoverti e di giocare simulando. La cosa che mi piace e mi diverte di più infatti, è proprio la simulazione di gioco, il fatto che diventa così reale perché è gioco, perché sembra di giocare davvero su un campo da golf, tutto rumore e la vibrazione del manettino ti fa pensare di stare giocando davvero fisicamente, e quindi ti muovi di più. Se non hai mai provato questo tipo di console, ti consiglio vivamente di farlo, si tratta di un modo per diversi, muoversi e passare del tempo piacevole in famiglia.

Il gioco diventa guadagno…come?

il gioco diventa guadagno

Esistono dei giochi di strategia molto particolari che permettono di formare delle squadre e di progredire nel gioco a squadre, oggi vi voglio parlare di uno dei fenomeni che ha determinato la creazione di un nuovo lavoro: il giocatore di video games. Tutto questo è stato reso possibile da due fattori principali: per prima cosa il fatto che i video game sono molto usati e conosciuti in Asia, e quindi vengono utilizzati da tutti; in secondo luogo si tratta della conseguenza dell’avanzamento di internet e della tecnologia, che molti altri paesi prima del nostro, hanno saputo utilizzare.

Si tratta anche di tradizione, di usi e costumi, soprattutto un Asia, territori come la Corea e il Giappone sono davvero avanti da questo punto di vista, riuscendo a far diventare i giocatori di video game delle vere e proprie star, come degli attori di Hollywood. Fanno pubblicità e vengono pagati per fare presenza nelle trasmissioni televisive, come dei veri Vip, almeno così vengono considerati dalle loro parti.

Ritornando al motivo che li ha resi celebri, si chiama Dota ed è un gioco al quale possono partecipare tutti a squadre, se la tua squadra vince le altre potresti aggiudicarti un posto alle finali, che si svolgono tutti gli anni, con un montepremi o in palio che farebbe rabbrividire chiunque, e farebbe veri voglia di cominciare a giocare.

Il giocatore di professione

Tra tutte le squadre che partecipano a questo gioco, ci sarà sicuramente la parte asiatica, molto preparata soprattutto perché si tratta di un vero e proprio lavoro per alcuni tra questi ragazzi, per cui molti di loro passano molto tempo giocando, anche perché vengono pagati. La cosa più interessante tra tutte è la possibilità di poter conoscere altri ragazzi che come te hanno una grande passione, anche perché tutto sommato non si tratta di un gioco semplice; infatti, in Dota ci sono delle regole ben precise da rispettare,soprattutto per evitare di perdere, anche perché l’eliminazione arriva di volta in volta, fino a quando le due squadre finaliste si aggiudicano il premio finale, che se non sbaglio si aggira quasi al milione di dollari, o su per giù.

Non ho mai giocato a questo video game, mi hanno raccontato persone che ci giocano che è davvero molto divertente ma particolarmente complicato,ma che perché puoi comunicare con i giocatori della tua squadra per mirare alla migliore strategia, quindi può capitare anche di perdere perché uno dei giocatori ha fatto qualche mossa sbagliata. Non credo che in europa arriveremo a creare il lavoro del giocatore di video game, per tradizione lo consideriamo un intrattenimento più che una forma di guadagno, eppure ci sono ragazzini minorenni che riescono a viverci, che sorpresa!

La vera storia di MineCraft

la vera storia di MineCraft

Quasi sicuramente hai già sentito parlare di questa fantastica idea, creata da personaggi, programmatori Svedesi, e che oggi viene utilizzata da moltissime persone. Si tratta di una delle migliori invenzioni di giochi piattaforma, perché ti permette di giocare come vuoi, in un mondo che costruisci tu, progredendo nel gioco. Puoi decidere di giocare in modi diversi, alcuni dei quali non necessitano la soluzione di giochi logici. Infatti, il gioco si svolge in un panorama 3D e tu puoi modificare lo sviluppo della storia, sembra anche molto utilizzato dai bambini, perché al suo interno per poter giocare bisogna anche fare usare la testolina e devi riuscire a risolvere alcuni puzzle mentali.

Il gioco ha avuto un grandissimo successo, che sicuramente i suoi ideatori non si aspettavano minimamente soprattutto considerando la vasta quantità di giochi piattaforma esistenti. La particolarità del gioco consiste proprio nel fatto che tu giocatore decidi come giocare e come sviluppare il tuo gioco, quindi il tuo panorama mentre giochi è solo tuo, tu decidi come modificare il gioco e il paesaggio. La prima volta che l’ho visto in azione, ero a casa di amici e avrei dovuto tenere i loro figli per la serata, e così uno di loro ha cominciato a spiegarmi un po’ che tipo di gioco e il famoso Minecraft.

Come ho scritto all’inizio ci sono vari metodi di gioco, la sopravvivenza e il modello creativo sono i più utilizzati; mentre il primo ti consente di risolvere puzzle, tramite la raccolta di oggetti che ti serviranno per ottenere una risposta ed andare avanti con il gioco, quello creativo, ti permette di preparare grandi progetti e di poterli presentare,i fatto, con il metodo creativo hai tutto quello che ti serve nel menù e puoi creare ciò che ti pare. Abbiamo poi il modello avventura e quello di multi giocatore, entrambi permettono di risolvere dei puzzle, si avvicinano molto a quello di sopravvivenza.

Perché funziona?

Minecraft ha ottenuto un successo davvero mondiale, soprattutto perché si tratta di un gioco senza età, e come ho scritto all’inizio, i genitori fanno giocare i loro bambini perché come tipo di gioco stimola le capacità logiche, strategiche e matematiche dei più piccoli.

I genitori sono molto spesso spaventati dai videogiochi, per molti motivi, tra i quali il fatto che non facciano bene neanche per la vista e per altri motivi a seguire, ma nella realtà ormai anche il video game può avere una funzione didattica, e aiutare a migliorare la funzionalità del cervello. Questa piattaforma ha stregato più di mezzo mondo, ed è stato anche fatto un documentario sulla sua storia e il suo sviluppo, consiglio la visione del documentario in questione soprattutto perché è molto utile ed interessante conoscere questo nuovo fenomeno, che ha rapito l’attenzione di massimo media e consumatori.

Partecipare a un torneo

partecipare ad un torneo

Avete mai pensato di partecipare a un torneo di videogiochi online e su internet o anche invece fisico e all’estero o nel nostro Paese? Insomma io non so cosa voi stiate pensando di questa possibilità o di questa opportunità, o se invece dovete misurarsi verso una direzione che abbia attenzione di quanto si possa valutare e si possa conteggiare. Sapete infatti che se doveste partecipare a un torneo si potrebbe ottenere una grande riconoscimento o premio che determina un ruolo primario e principale?

Dovete anche sapere infatti che i tornei di videogiochi che si giocano nei grandi paesi come per esempio negli Stati Uniti di America e in Giappone possono dare una grande ricompensa come premio, sia che sia a livello di denaro sia che sia per offrire giochi o partecipazioni o iscrizioni gratuite a giochi online o a prove o a beta test dei prossimi giochi in uscita. E voi non avete mai pensato e o sognato di partecipare a un gioco di questo tipo?

Ed ecco allora che io credo che voi dovrete anche valutare e partecipare solo a quelli che concernono tanti giochi che voi sappiate e dei quali avete dunque una ottima esperienza per averne giocato molte e molte volte, e poi allora potrete anche pensare che si possa muovere e ci si possa concentrare una volta che ci sia consigliato o si sia provato anche uno di quelli che funzionano e che sappiano controllare i ranking e le classifiche internazionali. Provate, e se avete la possibilità provate e vincerete!

Come si può vincere a un torneo?

Bisogna per prima cosa considerare che è necessario avere una grande abilità  nel gioco ma non solo nelle partite contro il computer o la CPU, ma invece anche e pure contro le persone vere. Perché in fondo le persone hanno una abilità, una intelligenza e anche una capacità di elaborare tecniche che possono superare anche le vostre più temprate capacità e abilità sviluppate però solo e sempre contro il computer e i singoli bot magari poco furbi che avete sempre provato a combattere o ad affrontare.

Ma questo non significa solo e soltanto che si debba vincere per la gloria di vincere, ma piuttosto che si debba avere una attenta e crescente attenzione per quanto riguarda tutto quanto concerne il premio: ed è infatti ben chiaro che il premio in denaro lo vorremmo vincere tutti!

Pagine:12