Green Computer

Noi amiamo i computer e i videogiochi

Un orologio da parete che colora ogni ambiente!

orologio da parete che colora ogni ambiente

Non ho potuto non vederlo fin da subito quando ci sono passato così vicino all’ipermercato, e dunque mi son detto “ma perché mai io non dovrei pigliarla?”. Poi finalmente ho fatto con più grande applicazione e più caso al costo, il quale mi ha un po’ disincentivato ad acquistarla. Eppure io mi sono dovuto anche frenare e allora mi sono chiesto in concreto: ma non è che forse potrei anche trovare lo stesso modello di orologio da parete che mi piace così molto anche su qualche sito di aste o di shopping online, e magari e anche a un costo decisamente inferiore?”. E in effetti, eccolo lì bello bello!

E ciò indica in effetti che la rete internet offre molte ma molte opportunità per arrivare a ottenere i prodotti che noi desideriamo e di conseguire anche e pure un gran bel minor prezzo, grazie alle promozioni che ivi si possono trovare. E io sono stato molto florido in questo, perché l’orologio da parete di cui vi sto parlando ha effettivamente una gamma davvero enorme di elementi che si distinguono e a dir poco rilevanti, oltre ad alcune specifiche di base che sono così alte da avermi non poco meravigliato, e direi che questo non è poco dato che io sono anche un esperto in questo settore di specie.

A questo punto allora io credo che anche voi vi siate incuriositi e allora vogliate verificare a seguire le mie tracce. E in questo senso io non posso fare altro se non rassicurarvi, perché io credo che tutti dobbiamo avere se realizziamo in questo specifico campo un orologio da parete elegante e di effetto, con il quale completare in sé e per sé l’arredamento complessivo nelle stanze che compongono la nostra casa. O non lo pensate mica anche voi, fatemelo sapere scrivendomi un commento o una email dalla pagina dei contatti!

Se si cerca un orologio, esso deve offrire tanto!

Ebbene sì, in alcuni settori del mercato è più che ben possibile raggiungere e ottenere un risultato simbiotico di efficienza e risparmio, i quali io poi credo sono l’abbaglio di ciascuno di noi in quanto a oggetti per l’arredamento domestico o di ufficio. Inoltre io credo che la qualità sia principale, e dunque non si può fare a meno di utensili che siano in tutto e per tutto adeguati alla cosa e al loro ruolo e al risultato che si desidera ottenere.

Il videogioco come forma di arte

videogioco come forma d' arte

Molti pensano che anche il videogioco sia giunto negli ultimi anni e in maniera sempre più valida e crescente a essere una vera e propria forma di arte, e questo in specie per quelli che si caratterizzano per forme grafiche o storie di particolare complessità. Da questo punto di vista è chiaro che un ostacolo a questo riconoscimento è il perenne riconoscimento, che è senza alcuna ombra di dubbio un vero e proprio pregiudizio, per cui i videogiochi altro non sarebbero se non una cosa da bambini o da ragazzini.

Ciò determina dunque che il videogioco sia sempre sottovalutato, e in questo senso è rafforzato da quelli che sono i videogiochi più commercializzati, che si offrono proprio per un pubblico più giovane. Solo gli sparatutto e gli sportivi si offrono apertamente anche agli adulti, ma con il problema che è raro che un gioco che pertenga a un genere come questi possa anche essere considerato una vera e propria forma di arte nel mondo e nel campo video ludico in specie.

Read More

Il gioco diventa guadagno…come?

il gioco diventa guadagno

Esistono dei giochi di strategia molto particolari che permettono di formare delle squadre e di progredire nel gioco a squadre, oggi vi voglio parlare di uno dei fenomeni che ha determinato la creazione di un nuovo lavoro: il giocatore di video games. Tutto questo è stato reso possibile da due fattori principali: per prima cosa il fatto che i video game sono molto usati e conosciuti in Asia, e quindi vengono utilizzati da tutti; in secondo luogo si tratta della conseguenza dell’avanzamento di internet e della tecnologia, che molti altri paesi prima del nostro, hanno saputo utilizzare.

Si tratta anche di tradizione, di usi e costumi, soprattutto un Asia, territori come la Corea e il Giappone sono davvero avanti da questo punto di vista, riuscendo a far diventare i giocatori di video game delle vere e proprie star, come degli attori di Hollywood. Fanno pubblicità e vengono pagati per fare presenza nelle trasmissioni televisive, come dei veri Vip, almeno così vengono considerati dalle loro parti.

Ritornando al motivo che li ha resi celebri, si chiama Dota ed è un gioco al quale possono partecipare tutti a squadre, se la tua squadra vince le altre potresti aggiudicarti un posto alle finali, che si svolgono tutti gli anni, con un montepremi o in palio che farebbe rabbrividire chiunque, e farebbe veri voglia di cominciare a giocare.

Il giocatore di professione

Tra tutte le squadre che partecipano a questo gioco, ci sarà sicuramente la parte asiatica, molto preparata soprattutto perché si tratta di un vero e proprio lavoro per alcuni tra questi ragazzi, per cui molti di loro passano molto tempo giocando, anche perché vengono pagati. La cosa più interessante tra tutte è la possibilità di poter conoscere altri ragazzi che come te hanno una grande passione, anche perché tutto sommato non si tratta di un gioco semplice; infatti, in Dota ci sono delle regole ben precise da rispettare,soprattutto per evitare di perdere, anche perché l’eliminazione arriva di volta in volta, fino a quando le due squadre finaliste si aggiudicano il premio finale, che se non sbaglio si aggira quasi al milione di dollari, o su per giù.

Non ho mai giocato a questo video game, mi hanno raccontato persone che ci giocano che è davvero molto divertente ma particolarmente complicato,ma che perché puoi comunicare con i giocatori della tua squadra per mirare alla migliore strategia, quindi può capitare anche di perdere perché uno dei giocatori ha fatto qualche mossa sbagliata. Non credo che in europa arriveremo a creare il lavoro del giocatore di video game, per tradizione lo consideriamo un intrattenimento più che una forma di guadagno, eppure ci sono ragazzini minorenni che riescono a viverci, che sorpresa!